Prima di partire

MAMMA, PAPÀ…VADO A STUDIARE IN OLANDA!

Mamma Francesca

(Madre di una studentessa, al primo anno di International Business) 

Quando mia figlia mi ha comunicato la sua decisione di voler partire per l’università in Olanda, più precisamente NHL Stenden, non potevo fare altro che essere orgogliosa di lei. 

Sono convinta che nel mondo di oggi, oramai così piccolo, l’attendere l’università all’estero è un’immensa opportunità che tutti i ragazzi dovrebbero avere. 

Al giorno d’oggi è quasi impossibile rimanere locali se si vuole ottenere delle interessanti possibilità lavorative per un futuro. 

Studiare all’estero, fa crescere i nostri figli più velocemente, li fa diventare più maturi e aperti dei ragazzi che rimangono a casa. Prima di tutto perché i corsi di studi internazionali sono più improntati alle necessità di un’azienda a differenza di quelli che si possono trovare in Italia in questo momento. Ma soprattutto perché la possibilità di vivere in un contesto internazionale aiuta i ragazzi a capire che “fare business” significa anche comprendere e adattarsi a diverse culture. 

Consiglierei, a tutti i ragazzi che vorranno avere qualcosa in più nel loro futuro professionale, di studiare in un’università come NHL Stenden. 

Papà Walter 

(padre di una studentessa, al secondo anno di Media and Entertainment Management) 

Mia figlia ha deciso di iscriversi ad un’università straniera. La scelta è ricaduta su NHL Stenden a Leeuwarden. Per me è stato difficile digerire questa scelta, in quanto convinto che un percorso scolastico nel nostro paese, l’Italia, sarebbe stato più utile se portato a termine fino in fondo. Laurearsi in una facoltà italiana in una qualsiasi specializzazione ti dà, a mio avviso, una preparazione ben più elevata e completa rispetto alla media delle università estere. Quindi per quale motivo andare all’estero, con conseguenti disagi personali e famigliari, per ottenere meno di quello che otterremo comodamente a casa nostra? È fondamentale per me, per poter affrontare il mondo, avere una preparazione solida prima di tutto nel proprio paese. Solo così si potrà far valere ovunque quella specificità di valori che ognuno ha ereditato nel proprio e di conseguenza cogliere le grandi opportunità che ti offre il mondo estero. In ogni caso ad oggi mi sono dovuto ricredere, visitando mia figlia più volte e la sua università, ha aperto anche la mia di mente, iniziando a considerare il suo percorso valido tanto quanto uno italiano, se non di più. 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s