Curiosità

Tradizioni di Natale – Sinterklaas

San Nicola (patrono dei bambini) in italiano o Sinterklaas in olandese è una celebrazione che ha molto valore nella cultura olandese, soprattutto per i più piccoli.

La festa viene celebrata ogni sera del 5 dicembre. Secondo la leggenda, San Nicola arriverebbe in Olanda, partendo dalla Spagna, già a metà novembre con una barca a vapore piena di regali. I regali vengono poi distribuiti la sera del 5 dicembre. I bambini mettono le scarpe fuori dalla porta con dentro una carota e a fianco un bicchiere d’acqua per il cavallo. Il giorno dopo i bambini trovano un dono, come ad esempio un mandarino.

Il personaggio è accompagnato da uno o più aiutanti chiamati “Zwarte Piet”, ovvero “Pietro il moro” vestiti con abiti tipici della Spagna del ‘500.

La prima città in Olanda in cui arriva San Nicola cambia ogni anno, ma una volta arrivato, viaggia in ogni città olandese in sella ad Amerigo (un cavallo bianco) e visita vari luoghi pubblici, come scuole e ospedali. Gli adolescenti, adulti e anziani festeggiano Sinterklaas scambiandosi regali e sorprese.

Delle varianti simili a Sinterklaas sono festeggiate anche in Lussemburgo, in Belgio, in alcune parti della Germania e in Svizzera. Durante questi giorni, è possibile gustare dolci tradizionali come pane pepato, marzapane, tavolette di cioccolato a forma di lettere e biscotti speziati. Per questo anche a NHL Stenden nella settimana dal 3 al 7 dicembre, sono stati offerti dolci in tutti gli angoli dell’università.

La figura di “Zwarte Piet” è stata al centro di varie discussioni negli anni passati, perché percepita da molti come razzista. Curaçao (isola nelle antille olandesi) e Suriname (ex colonia olandese) hanno dichiarato la celebrazione razzista e oggi la festeggiano in maniera differente: in Curaçao gli “Zwarte Piet” si truccano la faccia con colori dell’arcobaleno, mentre in Suriname è chiamata “Kinderdag” (giorno dei bambini). Recentemente, anche le Nazioni Unite si sono espresse riguardo a questi cambiamenti e hanno richiesto anche ai Paesi Bassi di rimuovere la festività. In alcuni casi, negli ultimi anni, gli “Zwarte Piet” sono stati rappresentati con semplicemente la faccia sporca di carbone o con diversi colori, come l’arancione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s